Chi siamo

L’Associazione “Dal naso al Cuore Onlus” è una delle 57 associazioni di volontariato coordinate dalla federazione“VIP ViviamoInPositivo Italia Onlus”. I soci sono volontari, clown di corsia che operano attualmente nel reparto di pediatria di Cremona. Il nostro progetto principe è pensato non solo per i pazienti, ai quali è dedicata particolare attenzione, ma per tutte le persone presenti nel reparto. L’ambiente in cui si è immersi  è considerato a 360 gradi. La finalità del progetto è quello di distendere il clima in reparto coinvolgendo, con discrezione, i pazienti e gli operatori presenti in un “gioco leggero” e creare la serenità necessaria all’interno del reparto. Questa dottrina, quantomai positivistica potrebbe quindi essere, a nostro avviso, diffusa anche tra i bambine ed i giovani adolescenti affinchè nel prossimo futuro anche loro possano maturare una scoscienza sensibile verso questo genere di terapia non alternativa, ma certamente di efficace supporto psicofisico.

Collaboriamo anche con una Fondazione Onlus dove ci sono persone disabili con gravi difficoltà aiutando i professionisti e volontari della Casa Famiglia nelle loro varie attività.

http://www.fondazionedopodinoiinsieme.it/

 

Che cos’è un’Associazione di volontariato clown?

Gruppo

Io sono Ziiza, presidente dell’Associazione “Dal naso al Cuore Onlus”, ma soprattutto sono un claun. Il clown è quello che tutti abbiamo visto al circo o nelle fiere di paese che intrattengono e fanno ridere. Qui sta la differenza,i “claun” di corsia non fanno ridere, ma fanno nascere un sorriso. Chi fa claunterapia è esteriormente molto simile al clown da circo: vestiti bizzarri, parrucche, abiti variopinti… nonostante questo la sua vera particolarità è nascosta ai più. Noi infatti siamo “claun”, che non è un errore di battitura, ma un modo per definirci come qualcosa d’altro, per cui forse non esiste una definizione…

Chi è un “Claun”?

Il claun vive all’interno di ognuno di noi e rappresenta quella parte del nostro animo che si stupisce davanti al colore di un fiore, che non sa cosa siano il formalismo, l’ipocrisia e tanti altri sentimenti “da grandi”. Bisogna però fare attenzione perché il naso rosso non è una maschera che protegge o nasconde chi la indossa, ma è semplicemente un modo per far uscire allo scoperto il nostro cuore.

Vestire i panni del claun non è recitare una parte, in quanto non si può essere qualcosa che non si è: il lato claun di una persona è indissolubilmente legato alla sua personalità, alla sua storia personale…Chi vuole intraprendere questa strada deve quindi trovare la sua parte buffa, divertente, spensierata e lasciarle tutto lo spazio che merita. Il claun insomma non è un estraneo… è semplicemente ciò che ancora non conosciamo dinoi e che vi assicuro, vi stupirà…

Per riconoscere un Clown di Corsia Vip:

 

L’importanza di un sorriso

“Una risata può avere lo stesso effetto di un antidolorifico: entrambi agiscono sul sistema nervoso anestetizzandolo e convincendo il paziente che il dolore non ci sia”

Patch Hunter Adams

patch2

 

 

 

 

 

 

La  gelotologia, dal greco “gelos”, riso, è una dottrina che riguarda lo studio sistematico del ridere in relazione alle suepotenzialità terapeutiche. Chi è musone, triste, depresso, non riesce a tenere lontano le malattie. Il sorriso è un biglietto da visita che racconta di come ti rapporti con glialtri, della misura in cui riesci ad entrare in sintonia con i tuoi interlocutori, ma non solo. La comicoterapia parte proprio da questo principio: Il sorriso, il pensiero positivo ha un effetto positivo sul sistemaimmunitario perchè oltre a ridurre il livello di ansia, innesca nell’organismouna serie di processi chimici scientificamente dimostrati.

Le capacità terapeutiche del sorriso stanno imponendosi sempre più decisamente. Lacomicoterapia è ormai utilizzata ampiamente in strutture ospedaliere, dove ci
si è decisi a curare il paziente e non la malattia.

Per un essere umano, il ricovero e la degenza in ospedale sono quasi sempre causa di forte stress ocomunque di disagio. Da qualche anno si parla sempre più spesso di ospedali amisura d’uomo, di strutture, cioè, in grado di rendere meno brusco il traumadel ricovero e più piacevole la permanenza attraverso attività ricreative.
Come risulta da esperienze e studi condotti in diversi ospedali, il sorriso,il gioco ed il supporto emotivo aiutano l’accettazione della malattia e ipazienti, più distesi e felici, reagiscono meglio alle cure ed ai farmaci.
Ormai è nota l’enorme importanza del buon umore per la salute. Quando si èallegri nel nostro organismo aumentano le endorfine, che migliorano la
resistenza allo stress, al dolore ed alla fatica; la risata rilassa i muscolicontratti, stimola la circolazione e crea una vera e propria barriera controgli attacchi esterni, potenziando il sistema immunitario.